Su di me

Mi chiamo Bonaria, ho 36 anni. Sono nata e vivo ad Alghero.

 

Fin da bambina ho sempre pensato al mio futuro in un certo modo… capita a tutti. Non si mette però, anche da adulti, seriamente in conto, che le cose potrebbero andare  diversamente da come le avevamo immaginate, molto diversamente, nel bene e nel male.

Per quanto mi riguarda, non avevo considerato di dover affrontare la situazione che si è prospettata sei anni fa, quando ho imparato il significato dell’acronimo s.l.a. Mia madre si era ammalata di sclerosi laterale amiotrofica. A dire stesso dei medici, forse la più terribile malattia neurodegenerativa che esista, per la quale allo stato attuale non esistono cure. Attualmente lei è la mia occupazione a tempo pieno.

Posso dire che la sla è uno spartiacque tra la Bonaria “spensierata” di un tempo e quella di oggi. La mia quotidianità si discosta notevolmente dai miei sogni di ragazzina, questo sì, ma la mia indole e il mio senso di responsabilità, mi portano, forse troppo, a detta di alcuni, a mettere, momentaneamente, da parte le mie ambizioni.

La mia vita, e quella della mia famiglia, non è certo facile, ma la mia ostinazione, la mia forza, e la mia fede mi spingono ancora a sorridere alla vita e a dispetto di tutto e tutti a goderne nelle sue manifestazioni più semplici.

Il resto di me lo conoscerete, strada facendo, se ne avrete voglia, frequentando queste pagine e tenendo conto che:

“Di ciò che posso essere io per me, non solo non potete saper nulla voi, ma nulla neppure io stesso”. (Luigi Pirandello)

 

Benvenuti nel mio “mondo”.

 

Il sito

Era già da tempo che consideravo l’idea di un sito tutto mio, una sorta di “diario” organizzato dove riporre pensieri, riflessioni, gli articoli che ho scritto durante gli ultimi anni, o semplicemente “incollarci” tutto ciò che mi piace e che mi riguarda e/o suscita in me un interesse.

Il sito è strutturato in sezioni. Come ho detto sopra, nell’introduzione, la sla nel bene e nel male fa parte anch’essa della mia vita, e perciò ho creato delle pagine nelle quali raccogliere gli articoli che scrivo per il sito del mio amico Guido (www.slapussavia.com). In particolare ho inserito gli articoli della mia rubrica “L’alfabeto della sla”, e le interviste della rubrica “Quattro chiacchiere con…”.

 

Origini di un nome

Una volta deciso di aprire il sito, restava sceglierne il nome. Già, ma quale? Mi serviva un nome che mi rappresentasse, ma che allo stesso tempo non si riducesse in una formula del tipo "www.nomecognome.it".

 

Il nome, poi, è stato suggerito da tre carissimi amici, La Simo, Guido e Maria.

 

In particolare, appena ne ho parlato con La Simo, quasi immediatamente mi ha suggerito “bonariamente me”. Mi è piaciuta, subito, quella parola che racchiude per intero il mio nome e che in fin dei conti mi rappresenta tantissimo e che qualche amico utilizza con ironica simpatia nei miei confronti.

 

A Guido e Maria, devo, invece, il sottotitolo “oltre”. Bella parola “oltre”. Una parola che riconduce alla voglia, all’urgenza di non stare fermi, di portarsi sempre avanti, di spingere lo sguardo più in là, di non soffermarsi sulla superficie delle cose, di approfondire non solo ciò che fa parte di noi stessi, ma ancor di più ciò che riguarda il nostro prossimo.

“Oltre” simbolo di speranza dunque, speranza in una società meno egoista che si faccia portavoce di tutti le voci. E siccome, ognuno di noi è parte del tutto, il cambiamento deve partire prima di tutto da noi stessi. Ecco spiegato anche quel “me”.

 

Questo sito, lo accennavo, è la realizzazione di un piccolo sogno che coltivavo da tempo ma che finora non avevo avuto “l’incoscienza” di fondare. Se ora mi sono decisa è, in parte, merito (o demerito?!) di una persona con la quale ho intrecciato un dialogo costruttivo e stimolante e alla quale sono legata da un sentimento autentico di stima e di affetto, che con i suoi silenzi (a dire il vero, abbastanza rari!!!), ha saputo tirar fuori da me quel coraggio che mi mancava, anche se dell'idea di un sito non gli ho mai parlato. Grazie Salvatore.

 

19.02.2011

 

Note

Gli articoli presenti nel sito, ove non diversamente specificato, sono di proprietà riservata di “bonariamente me oltre”, così come i video e le foto presenti nelle sezioni omonime. Qualora preleviate qualcosa, sarebbe gradita l'indicazione della fonte.

Le immagini utilizzate all’interno del sito sono state prelevate dal web in altri siti o via mail, se qualcuno volesse rivendicarne i diritti, mi contatti e provvederò alla eventuale rimozione.

Infine, ringrazio "MagicaLuna" che ha creato per me la scritta Bonaria presente nella sezione “In Punta di piedi”.

 

 

 

22 giugno 2017
Ultimi aggiornamenti.
Novità su
"Home-"In punta di piedi" "Libri e..." Buona permanenza!

©bmo
Vincent Van Gogh
Vincent Van Gogh

Links consigliati

Sla e dintorni

Blog